Sei un produttore di liquori o altre bevande superalcoliche e vuoi esportare i tuoi prodotti in Germania?

Qui puoi trovare i dati sulle abitudini dei consumatori tedeschi e sulle importazioni dei superalcolici, di modo da capire meglio il tuo potenziale mercato. 

Iniziamo con un dato generico: la popolazione adulta tedesca ammonta a circa 66,2 milioni di persone.  È questo dunque il bacino di utenza con cui ti potrai confrontare. 

E ora entriamo nel dettaglio dei superalcoolici, con gli ultimi dati statistici. 

Nel 2017 la Germania ha prodotto ben 533 milioni di bottiglie di bevande spiritose, di cui 291 milioni sono state destinate all’export. 

Il volume delle importazioni dall’estero verso la Germania ammonta invece a 471 milioni,  per un’offerta complessiva sul mercato tedesco di 713 milioni di bottiglie di superalcolici.

Quanto esporta l'Italia in Germania?

Tra gli importatori europei l’Italia ha conquistato il secondo posto con una quota del 20,3 per cento.  

Inghilterra
29%
Italia
20.3%
Francia
13%
Grecia
9.9%

Qual è il consumo pro capite di superalcoolici in Germania?

  •  Sono 5, 4 i litri di bevande spiritose consumati all’anno pro capite in Germania.
  • Il consumo è rimasto stabile dal 2008 in avanti.
  • La tendenza però è in diminuzione se considerato il lungo periodo: nel 1980 il consumo pro capite di superalcoolici in Germania ammontava addirittura a 8 litri all’anno a testa. 

Ma che tipo di superalcoolici bevono i tedeschi nel dettaglio?

 A fare la parte del leone sono i liquori, con 1,69 litri pro capite. Segue la  Wodka con 1,11 litri  e poi le acquaviti con 0,83 litri.  Minore il consumo delle acquaviti di frutta , con 0,35 litri, e del Gin, con un consumo di 0,09. 

(I dati  qui riportati sono tutti relativi al 2017 – ultimo anno per cui sono disponibili le statistiche ufficiali – e sono resi pubblici dal Bundesamt für Statistik)

Il nostro consiglio

Il modo migliore per esportare i tuoi prodotti in Germania è farli conoscere attraverso una fiera che ti garantisca visibilità e i giusti contatti con i buyers più importanti. Per esempio puoi diventare espositore con Girogusto, la fiera B2B che porta il buongusto italiano in tavola in Germania. Puoi richiedere qui maggiori informazioni.