Umberto Galli Zugaro a Girogusto
Umberto Galli Zugaro all'edizione 2018 di Girogusto

Anche quest’anno si ripete la cooperazione tra una delle fiere dedicate all’enogastronomia italiana più interessanti di Berlino, Girogusto, e la Scuola Europea di Sommelier. Una cooperazione il cui successo appare quasi scontato, considerata la naturale sinergia tra una fiera che propone al mercato tedesco più di 300 vini di eccellenza da tutte le regioni d’Italia e una realtà come la Europäische Sommelier Schule, anch’essa giovane e dinamica che, oltre ai corsi certificati per diventare sommelier, offre anche degustazioni, corsi di food pairing, e iniziative mirate alla formazione continua per chi si occupa di gastronomia.

Nell’edizione 2019 di Girogusto, che si terrà il 10 e l’11 novembre nella bella cornice del Castello di Britz, sarà proprio il presidente della nostra Scuola, Umberto Galli Zugaro, a guidare gli addetti ai lavori e ai giornalisti in una degustazione che farà loro assaporare le qualità che rendono unici i vini italiani, spiegandone le caratteristiche organolettiche, i possibili abbinamenti e il legame con il terroir.

Umberto Galli Zugaro, un passato come consulente e dirigente in diverse aziende alimentari,nel 2014 coniuga professione e la sua passione: dopo il trasferimento a Berlino dall’Italia riceve l´incarico dalla ESS di guidare la sede di Berlino come sommelier e poi docente. Nel 2016 assume la responsabilità della filiale tedesca della ESS, mantenendo però sempre una particolare attenzione per la salvaguardia e la diffusione del patrimonio vinicolo italiano. Un obbiettivo comune con la fiera Girogusto, quindi, che da otto anni ormai offre alle aziende produttrici di vino e di specialità gastronomiche (liquori, formaggi, salumi, dolci, prodotti da forno) un’importantissima vetrina per esportare sul mercato tedesco. E per capirne opportunità, possibilità e trend. Proprio per questo abbiamo chiesto in anteprima a Umberto Galli Zugaro quali saranno a suo parere i trend del vino sul mercato tedesco nel 2020. Ed ecco la sua risposta: “Il mercato tedesco è sempre più incuriosito dalle innovazioni produttive italiane. Inoltre prendono piede sempre più i prodotti di maggiore qualità e di produttori selezionati. L’offerta a cura dei distributori si amplia, e molti stanno rendendo disponibili vini “nuovi”: così i tedeschi stanno scoprendo vini morbidi e profumati. C’è anche un altro elemento da considerare: la formazione culturale dei ristoratori di qualità sta introducendo l’abitudine tipicamente italiana di non lasciare mai un vino senza pietanze (Speisen), e in questo modo si scoprono gli intrecci delle armonie gustative. Il 2020 sarà l’anno delle scoperte di ciò che è tradizionale in Italia (ad esempio Franciacorta, bollicine di riconosciuta assoluta piacevolezza) e regioni fino ad oggi quasi sconosciuta. Volete un nome? Ripetete con me . . . Aglianico del Vulture 🙂”.

La Weinführung condotta da Umberto Galli Zugaro a Girogusto si svolgerà domenica 10 Novembre alle ore 16. Gli addetti ai lavori e i giornalisti che vogliano partecipare gratuitamente possono registrarsi qui: http://www.girogusto.de/de/kontakt/

Girogusto 2019

10-11 Novembre 2019
Castello di Britz
Alt-Britz 73 

12359 Berlino

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *