L’amore per le cose buone: è questo il motto alla base della produzione della Biscotteria Veneziana, specializzata nella produzione di biscotti, dolcetti e prodotti di pasticceria ispirati in gran parte ad antiche tradizioni di Venezia.

Nata come piccola bottega a Burano, la Biscotteria Veneziana si è trasformata nel corso degli anni in un’azienda affermata che esporta i suoi prodotti in tutta Italia e all’estero. Ed è una delle realtà italiane vincenti per qualità e passione che parteciperà alla prossima edizione della fiera enogastronomica Girogusto a Berlino il 10 e l’11 novembre prossimo.

In attesa di poter assaggiare nuovamente i loro dolci, abbiamo intervistato Marco Seno, uno dei titolari dell’azienda, che ci anche ha regalato anche l’antica ricetta di un prodotto tipico veneziano: il Bussolà.

Sulla sinistra: Marco Seno

Come nasce la Biscotteria Veneziana?

Tutto nasce dal nostro punto vendita storico nella bellissima cornice di Burano, piccola isola della laguna di Venezia conosciuta per le case colorate, i merletti e naturalmente i dolci.  L’idea della biscotteria parte da Francesca, figlia di Carmelina che più di venti anni fa insieme al marito Andrea apre un piccolo laboratorio in terra ferma dove poter produrre e distribuire le dolcezze veneziane data la sempre più grande richiesta. Ad oggi il laboratorio è diventato un’azienda che con entusiasmo e amore per la tradizione artigiana crea gran parte di questa bella storia veneziana.

Come hai appena accennato, avete un negozio molto bello e ricco di storia a Burano. Qual è il vostro legame con Venezia e il suo territorio?

Il nostro punto vendita vanta ormai un secolo di vita ed è diventato quasi un istituzione tra gli abitati della laguna ed i milioni di turisti che le fanno visita ogni anno. Il nostro prodotto è la nostra forza e la nostra passione, mi spiego meglio: produciamo un dolce che le massaie veneziane impastano nelle loro case da almeno 500 anni e lo facciamo nella città, permettetemi, più bella e romantica del mondo. Impastiamo il “Bussolà” esattamente con la stessa ricetta che ci è stata tramandata e per questo da circa un anno abbiamo stretto una forte collaborazione con la fondazione Musei Civici di Venezia, custodi di alcuni dipinti in cui gli antichi veneziani sono impegnati a banchettare proprio con i “Bussolà”. Mi piace pensare che in un mondo che inevitabilmente si modernizza e va sempre più veloce, quella piccola pasticceria nell’isola delle case colorate sia per tutti un dolce viaggio nel tempo in cui ci si fa coccolare da sapori antichi.

 

Come può riuscire un consumatore a riconoscere la qualità di un prodotto dolciario? Che consigli gli daresti?

Secondo me la pasticceria è fatta di emozioni, quindi se dovessi dare un consiglio al consumatore direi di non cadere nelle banalità che un mercato enorme cerca di propinarci. Cercare il valore aggiunto in tutto quello che si mangia fa la differenza tra un pasto ed un’esperienza. Riconoscere la qualità in un dolce non è sempre semplice soprattutto per chi non ha l’occhio allenato, un consiglio potrebbe essere di leggere sempre l’etichetta, in linea di massima meno ingredienti riporta, più genuino sarà il prodotto finale.

 

Avete una ricetta speciale da “regalare” ai nostri lettori?

La ricetta che più ci rappresenta è proprio quella del Bussolà:

Prendete 6 etti di zucchero, 3 di burro e 12 tuorli d’uovo e impastateli aggiungendo man mano un Kg di farina, unite alla fine un pizzico di vaniglia.

Create un rotolo di pasta che andrete a chiudere come a formare un “ciambellone”.

Cuocetelo in forno a 180° per 25 minuti fino a che non diventa croccante e avrete il vostro dolce veneziano da poter servire ai vostri ospiti con del mascarpone o con un vino dolce.

Buon appetito!

 

Contatto

M.G. Biscotteria Veneziana S.r.l.

Via E. Bugatti, 25
30016 Jesolo Venezia

Tel. +39 0421 350080
info@biscotteriaveneziana.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *