La nocciola: un frutto pieno di qualità e di sorprese. Sapevate, per esempio, che può addirittura aiutare a prevenire l’invecchiamento cutaneo e a combattere il colesterolo? Sì, perché è ricca di vitamina E, che aiuta a combattere i radicali liberi, e  possiede anche buone quantità di acido oleico, che agisce contro il colesterolo. 

Sarà per questo – oltre che per la sua bontà – che già gli antichi romani apprezzavano particolarmente questo frutto, e ritenevano che regalare una pianta di nocciolo fosse di buon augurio. 

Insomma, la nocciola è sana e ricca di elementi nutritivi: ma soprattutto deliziosa. In particolar modo quando è “doc”. Stiamo parlando della nocciola piemontese, famosa in tutto il mondo per la sua qualità e protetta dal marchio I.G.P. : la varietà Tonda Gentile Trilobata, coltivata tra le colline delle Langhe, del Roero e del Monferrato possiede infatti delle caratteristiche che la rendono davvero unica. 

Le caratteristiche della nocciola IGP del Piemonte

Ma quali sono le principali caratteristiche che contraddistinguono la nocciola piemonte? Vediamole insieme. Per riconoscere la vera Tonda Gentile Trilobata IGP Piemonte ecco i quattro criteri principali da tenere presenti:

  • La buccia sottile
  • La forma tonda
  • La facilità della pelatura
  • L’ottima conservabilità

Ma le prime di tutte queste qualità sono  ovviamente il sapore e l’aroma inconfondibili, che vengono esaltati al meglio soprattutto quando tostata o in abbinamento con il cioccolato – come sanno bene i piemontesi, inventori del gianduja. 

Azienda Corilverde, dai noccioleti delle colline di Alba alla tavola.

La bontà della nocciola e la particolare qualità del suo aroma dipendono dall’attenzione con cui viene seguito il processo della coltivazione, dalla piantumazione del noccioleto, alla potatura degli alberi, alla raccolta. 

L’azienda Corilverde coltiva nei propri noccioleti delle colline della Missione, vicino ad Alba, la qualità Nocciola Piemonte I.G.P. con metodi rispettosi dell’ambiente, utilizzando solo ammendanti naturali e controllati, e trasforma le nocciole in creme o in prodotti semilavorati sulla base di antiche ricette di famiglia con il marchio Le Nocciole di Alba

Nata quattro anni fa dall’iniziativa dei due soci fondatori Flavio Molino e Roberto Farinetti, l’azienda produce le proprie prelibatezze utilizzando solo le proprie nocciole; punto di forza sono le creme, in cui una grande attenzione viene dedicata non solo alla lavorazione e all’equilibrio dei sapori, ma anche alla materie prime. Per esempio, nelle creme di “Le nocciole di Alba” viene usato olio d’oliva e solo zucchero di canna al posto dello zucchero raffinato.

I prodotti di "Le nocciole di Alba"

Creme a base di pasta di nocciole piemonte IGP per dolci o per il salato, oppure semilavorati come la farina di nocciole tostate, nocciole tostate intere o in granella: l’azienda Corilverde offre con il suo marchio “Le nocciole di Alba” preparati per arricchire la tavola di bontà e di salute. 

Tra i suoi prodotti, per esempio, la crema classica di nocciola, Gianduja, o Bianca, ma anche La fondente, una crema con una percentuale di cacao particolarmente elevata, che i produttori consigliano per gli amanti dei gusti intensi, decisi, in particolare abbinata ad una goccia di brandy. 

E a proposito di abbinamenti particolari, l’ultima novità di Corilverde è proprio una composta dal gusto fresco e intenso, che unisce alle nocciole una varietà di pere tipica del territorio piemontese, la Madernassa, per una crema ideale sia per la preparazione dei dolci ma soprattutto veramente ottima in abbinamento ai formaggi: la Madernocciola. 

 

Girogusto, la fiera enogastronomica per esportare i tuoi prodotti in Germania.

Sarà possibile provare e degustare i prodotti dell’azienda Corilverde alla fiera B2B Girogusto di Adriano Vinci e Fabio Esposito, a Berlino il prossimo novembre.

 A Girogusto partecipano i migliori produttori delle eccellenze gastronomiche italiane, che presentano i loro prodotti agli importatori tedeschi: vino, formaggi, salumi, prodotti da forno, dolci, e altre specialità che rappresentano il meglio dell’enogastronomia del Bel Paese, per portare il buongusto italiano a tavola in Germania. Per maggiori informazioni contattaci qui.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *